Via Luiz Adriano: un guadagno per tutti

L’attaccante brasiliano classe ’87 è stato ceduto ai cinesi del Jiangsu per 15 milioni.

Prelevato dallo Shakhtar di Donetsk per appena 8 milioni lo scorso luglio, permetterà al Milan di iscrivere a bilancio un’ottima plusvalenza, anche se, vista la fulminea cessione, qualcuno potrebbe obiettare che è stato un errore tecnico prenderlo la scorsa estate.
Invece per il Milan, senza Menez fuori da inizio stagione e con Balotelli all’epoca ancora a Liverpool, era un’ottima occasione di mercato. Pur in scadenza di contratto con il club ucraino a dicembre 2015, gli otto milioni spesi dal Milan sono parsi una cifra opportuna, considerando l’età ed il valore del calciatore, senza dimenticare i prezzi di mercato dei cartellini, al giorno d’oggi sempre più in aumento.

Luiz Adriano lascia quindi l’Italia, salutando la maglia rossonera con 3 gol in Serie A e 2 nella coppa nazionale, per soli 1035 minuti giocati.
In queste prime 19 partite di Serie A, per Luiz sono state appena 9 quelle disputate da titolare (gli ultimi 90’ risalgono al 4 ottobre scorso, match perso per 0-4 contro il Napoli). Le altre dieci l’hanno visto subentrare a partita in corso (con poco minutaggio) o essere relegato in panchina.
Nel 4-3-3 ottobrino di Mihajlovic, e nel 4-4-2 successivo intrapreso dal tecnico serbo, gli sono stati preferiti Bacca (punto fermo dell’attacco rossonero) e il francese Niang.
Un ruolo da panchinaro di lusso insomma per il verdeoro, che ha permesso però a entrambe le parti in causa di guadagnare da questa cessione.
Troppo difficile per l’originario di Porto Alegre resistere agli 8 milioni annui d’ingaggio proposti dalla Cina, e troppo allettanti per il Milan i 15 milioni offerti dal Jiangsu Suning.
Così entrambe le parti hanno ceduto alle avances del club cinese.
Si noti che Transfermarkt dava una valutazione di mercato di circa 10 milioni al 28enne verdeoro. Il Milan, conscio del ruolo in squadra del giocatore e della difficoltà di monetizzare da un altro suo futuro trasferimento, ha colto quindi al volo l’offerta da 15 milioni del Jiangsu.

Con Cerci prossimo all’addio ma per ora bloccato dal fondo d’investimento qatariota che detiene parte del suo cartellino, la cessione di Luiz Adriano permetterà al Milan di risparmiare altri 3 milioni lordi alla vocecosto del personale”. Galliani, con la somma incassata dall’operazione, potrà far inoltre fronte al mancato riscatto da parte del Monaco di El Shaarawy, dato forse troppo per scontato ad inizio stagione, grazie all’inserimento della clausola che obbligava il club monegasco a versare altri 13 milioni nelle casse rossonere al raggiungimento alla venticinquesima presenza in campo del “faraone” (che ora sembra vicino alla Roma di Spalletti).
In definitiva la cessione dell’attaccante brasiliano si è rivelata un guadagno per tutti. Essa è stata tanto repentina quanto conveniente per i molteplici aspetti evidenziati.

Riccardo Richter
@riccrichter

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio, Calcio - Serie A e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...