NBA e naming rights (Eastern Conference)

Nella comunicazione pubblicitaria moderna, un soggetto, lo sponsor, può acquistare il diritto di abbinare il proprio nome o un proprio marchio all’attività di un soggetto ricevente (sponsee). L’obiettivo dello sponsor è incrementare la propria notorietà e la propria immagine verso il pubblico. L’obiettivo dello sponsee è invece acquisire risorse economiche aggiuntive per il proprio business.
Vediamo quali aziende hanno voluto acquisire i “naming rights” delle arene della pallacanestro d’oltreoceano, e quanto versano alle franchigie.

EASTERN CONFERENCE

 

ATLANTA HAWKS: La Philips Arena è un palazzetto dello sport situato ad Atlanta, Georgia. Completata nel 1999, è di proprietà della Atlanta Spirit, LLC, il gruppo di investitori che possiede anche la squadra degli Hawks. La Philips ha pagato nel 1999 $180 milioni per dare il nome all’arena appena costruita.philipsarena_3

BOSTON CELTICS: Il TD Garden è un palazzetto dello sport situato nel quartiere West End di Boston, nel Massachusetts. Il proprietario dell’arena è la Delaware North Companies. Il 3 marzo 2005 la TD Banknorth, una sussidiaria statunitense della Banca Toronto-Dominion con base nel Maine, ha annunciato l’acquisto dei diritti di denominazione dell’arena, a seguito di un investimento di $6 milioni all’anno. La società ha rinominato la struttura “TD Banknorth Garden”, in onore dell’originale Boston Garden.TD Garden

BROOKLYN NETS: Il Barclays Center è un palazzetto dello sport di New York nel quartiere di Brooklyn. È di proprietà della Forest City Enterprises. La banca londinese Barclays nel 2007 ha concluso un accordo che prevede il versamento di $400 milioni per i prossimi 20 anni.Barclays-Center-SHoP-main

CHARLOTTE HORNETS: La Time Warner Cable Arena (localmente nota anche come The Uptown Arena) è un palazzetto per lo sport situato nel centro di Charlotte, North Carolina. In questo caso il proprietario dello stadio è la stessa città di Charlotte. Nel 2008 gli allora Bobcats annunciarono un accordo con la Time Warner Cable per rinominare l’arena, che dal 2005 non aveva più un nome.twc arena

CHICAGO BULLS: Lo United Center è un palazzo dello sport situato nella città di Chicago, Illinois. I proprietari, Rocky Wirtz e Jerry Reinsdorf, firmarono nel 1994 un accordo da $36 milioni con la compagnia aerea americana United Airlines.
Nel 2013, il rinnovo della sponsorship con la compagnia aerea porterà nelle casse dei Bulls $5 milioni all’anno per i prossimi 20 anni.260px-United_Center_060716

CLEVELAND CAVALIERS: La Quicken Loans Arena è un palazzetto dello sport situato nel downtown di Cleveland, Ohio. Fino all’agosto 2005 era conosciuto come Gund Arena, dal nome di Gordon Gund, ex proprietario dei Cavaliers. Ora è di proprietà della Gateway Economic Development Corporation. Nel 2005, la Gund Arena ha cambiato nome in Quicken Loans Arena, grazie ad un accordo da circa $3 milioni annui.quicken loans arena

DETROIT PISTONS: The Palace of Auburn Hills, spesso chiamato semplicemente The Palace, è un palazzetto per lo sport e intrattenimento situato a Auburn Hills, Michigan. Attualmente ospita le partite dei Detroit Pistons. Il proprietario della franchigia, Tom Gores, attende proposte per la cessione dei diritti di denominazione del palazzetto.the palace

INDIANA PACERS: La Bankers Life Fieldhouse è un’arena indoor situata a Indianapolis, nell’Indiana. Ospita le partite casalinghe degli Indiana Pacers. Il nome è stato stabilito dalla società finanziaria Conseco, che nel 1999 ha acquistato i naming rights dell’arena per una cifra pari a $40 milioni, pagabili in 20 anni.BankersLifeFieldhouse_Graphic

MIAMI HEAT: L’American Airlines Arena è un palazzetto dello sport situato nel quartiere residenziale di Downtown Miami a Miami, in Florida, lungo la Baia di Biscayne. Lo stadio è di proprietà della Miami Sports and Entertainment Authority. Nel 1996, dopo un apposito referendum l’American Airlines si aggiudicò, a partire dal 1999, l’intitolazione dello stadio per 20 anni, spendendo in totale $42 milioni.260px-American_Airlines_Arena,_Miami,_FL,_jjron_29.03.2012

MILWAUKEE BUCKS: Il BMO Harris Bradley è un’arena indoor situata a Milwaukee, nel Wisconsin. Giocano in quest’arena i Milwaukee Bucks. Il proprietario è lo Stato del Wisconsin e il nome del palazzetto deriva dall’accordo, sottoscritto nel 2012, con la BMO Harris Bank per una cifra pari a $18 milioni pagabili in 6 anni.Bradley_Centersept2005

NEW YORKS KNICKS: Il Madison Square Garden, anche conosciuto come The Garden, è situato nella città di New York. È di proprietà della Cablevision. I diritti di denominazione non sono in vendita.MSG-FullSizeRender-e1413465931527

ORLANDO MAGIC
: L’Amway Center è un palazzetto dello sport situato a Orlando, Florida.
Ospita le partite casalinghe degli Orlando Magic. Il palazzetto è di proprietà della città di Orlando e il nome deriva da un accordo, risalente al 2009, con il gruppo Amway Global ($40 milioni per i prossimi 10 anni).Amway_Center


PHILADELPHIA 76ERS
: Il Wells Fargo Center è un palazzetto dello sport situato a Filadelfia, in Pennsylvania. Vi giocano i Philadelphia 76ers.                                          I diritti di denominazione dello stadio appartengono al gruppo di servizi finanziari Wells Fargo, grazie ad un accordo siglato nel 1994, che prevede il pagamento di $40 milioni in 29 anni.wells fargo

TORONTO RAPTORS: L’Air Canada Centre è un’arena polivalente situata a Bay Street nel centro di Toronto, Ontario, Canada. L’arena è di proprietà della Maple Leaf Sports & Entertainment Ltd, lo stesso gruppo che possiede i Raptors. Bitove, la compagnia che costruì il palazzetto, vendette i diritti di denominazione dell’arena alla compagnia aerea Air Canada nel 1997. Dopo il pagamento di $40 milioni Air Canada vedrà il proprio nome associato all’arena ancora per un paio d’anni.outside-the-acc-470x260

WASHINGTON WIZARDS: Il Verizon Center è un impianto sportivo coperto multifunzionale di Washington DC, capitale degli Stati Uniti d’America. Qui giocano le partite casalinghe i Washington Wizards. Il proprietario dell’arena è il Washington Sports and Entertainment. Nel 1997 Verizon si è aggiudicata i naming rights dell’arena per $80 milioni. Recentemente la compagnia di telecomunicazioni ha annunciato che alla scadenza del contratto di sponsorship (nel 2018) l’accordo non verrà rinnovato.Unknown

 

Federico Fortuna                                                                                                             @fedefortu13

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in NBA, Pallacanestro - Basket e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...